Vita con Bettina: testa o croce

Data: 1964

Autore

Collocazione

BAR I Re 1964 00011

Dettagli

Marca: Barilla

Note

35″ BN TV 35

Soggettario

Approfondimenti

Agenzia: CPV
Direttore creativo: Mario Belli
Art Director: -
Copywriter: -
Regia: -
Direttore fotografia: -
Tv Producer: -
Casa di produzione: -
Musica: -
Arrangiamento: -
Interpreti: -
Location: Milano, Teatro di posa
Anno: 1964
Durata: 35” (ogni comunicato)
Codice ASB: BAR I Re 1964/1-22
Abstract: Si raccontano le vicende di Bettina, una giovane casalinga alle prese con le faccende domestiche e i piccoli problemi giornalieri nella gestione della casa.
La vediamo nei vari momenti della sua giornata: dal bottegaio che le propone la pasta sfusa; al telefono mentre è convinta di parlare con il marito e invece ha sbagliato numero; con il letturista del contatore del gas al quale fa leggere una ricetta; insieme al marito che volendosi improvvisare cuoco combina solo guai; sempre al telefono con il marito, che desidera un bel piatto di fettuccine; al telefono con un’amica, che si lamenta del fidanzato; mentre aiuta la vicina di casa che ha bruciato il pranzo; al supermercato con il consorte; mentre allestisce la casa in funzione del marito che resta solo poiché lei va in vacanza; mentre riceve rose rosse dal consorte in occasione del loro anniversario di matrimonio; quando si affida alla sorte per decidere se cucinare pasta o brodino; mentre prepara il pranzo ascoltando la radio; mentre è dal bottegaio al quale ordina i numeri dei formati di pasta; con un’amica che le racconta la trama di un film; mentre interrompe il marito che guarda la partita di calcio; mentre fa ginnastica in cucina seguendo le istruzioni di un disco a 45 giri; quando fa bruciare la torta nel forno; quando minaccia di non cucinare le tagliatelle al ragù se il marito non la ascolta; quando si cimenta in una nuova ricetta scritta in dialetto romagnolo; quando il marito le racconta l’incidente cha ha appena subito; con un gruppo di amici dopo una serata a teatro; quando non ha coraggio di uccidere un cappone e lo nasconde nella credenza.
Durante ogni telecomunicato si ribadisce che la pasta Barilla di semola di grano duro è buona come la pasta fatta in casa ed è pasta Barilla solo quella nelle inconfondibili confezioni di cartone blu.